Iscriviti alla nostra newsletter

STRASBURGO: UNA GIORNATA NELLA CAPITALE DEL NATALE

Strasburgo, nel cuore  dell'Alsazia, è una città elegante e ricca di fascino, con alle spalle 2000 anni di storia che le hanno permesso di diventare com'è ora. Strasburgo è stato crocevia del mondo latino e del mondo germanico e possiede una ricchezza architettonica e culturale unica; nel 1988 è entrata a far parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO la Grande-Ile (l'isola nel cuore di Strasburgo, collegata al resto della città da 21 ponti e passerelle), poi nel 2017 anche la Neustadt (il quartiere imperiale tedesco).

Una città da visitare in ogni stagione dell'anno, ma che a Natale raggiunge il suo massimo splendore grazie alle ricche decorazioni che ricoprono gli edifici del centro storico, le numerose luminarie e i mercatini natalizi.

Una città da visitare a piedi, addentrandosi tra le viuzze del centro, per scoprire ogni angolo, ogni quartiere con edifici che richiamano armoniosamente la ricca storia di questa città.

Quando cala il buio, dal tardo pomeriggio si accendono le luminarie, l'atmosfera cambia e si fa ancora più magica. Bellissimo è passeggiare lungo il fiume o tra le vie attorno alla cattedrale e ammirare luci, suoni e profumi che arrivano da ogni angolo.

Da non perdere la grande Cattedrale del XII-XIV secolo, che sorge su una piazza pavimentata come nel Medioevo e poggia sulle fondamenta di una ex basilica romana.
La sua imponente facciata si compone di un grande portone, sopra al quale si ergono due torri collegate tra loro dalla torre campanaria, costruita solo alla fine del XIV secolo. Dalla torre, dopo una salita di 329 scalini, ci si gode uno splendido panorama sulla città e i dintorni. Sul lato nord della piattaforma sorge la torre, ottagonale, sormontata da una guglia traforata.

E proprio di sera è il momento migliore per ammirare questo importante edificio, perché da ottobre 2016 la cattedrale di Strasburgo usufruisce di una nuova luce perenne: 500 punti luminosi sono stati disposti sull’edificio, sottolineandone la straordinaria ricchezza architettonica e valorizzandone il gres rosa e i particolari delle sculture.

Il quartiere più pittoresco della vecchia Strasburgo è la Petite France, situata ad ovest della Grande-Ile, un tempo quartiere di conciatori e mugnai, con stradine strette e case a graticcio che si specchiano nei canali.
Deve il suo nome alla presenza nel XVI secolo di un ospedale in cui si curavano le malattie veneree contratte dai mercenari strasburghesi dei re di Francia durante le guerre d’Italia, chiamato per questo motivo Französel ("la piccola francese") dagli abitanti.

La maggior parte delle case è del XVI e del XVII secolo e presenta in genere la stessa struttura: sopra un pianterreno in muratura si sviluppano a sbalzo due piani a graticcio. I grandi tetti in pendenza sono aperti su vasti solai dove un tempo si facevano seccare le pelli. Una delle più note, la Maison des Tanneurs, fu costruita nel 1572.

La Petite France è bagnata da quattro canali, tre dei quali hanno preso il nome dei mulini che hanno funzionato all’incirca fino al 1830; il quarto canale era utilizzato per la navigazione. Place Benjamin Zix è il cuore del quartiere; da qui partiva il fossato dei conciatori, che fu riempito soltanto nel XIX secolo.

Mercatini di Natale di Strasburgo sono certamente una delle manifestazioni più importanti dell'anno. Nel 2019 festeggiano la loro 449° edizione e sono aperti dal 22 novembre al 31 dicembre.

È il più antico mercato natalizio di Francia: dal 1570, sotto l’influenza del protestantesimo strasburghese in lotta contro le consuetudini cattoliche legate alla tradizione dei santi, il Christkindelsmärik (il Mercato del Bambino Gesù) sostituì il mercato di San Nicola.

Il Mercato di Natale propriamente detto si estende su diverse vie e piazze del centro cittadino, in particolare Place Broglie e Place de la Cathédrale.

Diverse centinaia di commercianti propongono regali originali e oggetti tradizionali per decorare l’albero e il presepe. Vi si trovano anche varie leccornie, dai classici biscotti natalizi al kougelhopf, l'equivalente alsaziano del nostro panettone, poi vin brulé, bretzel...

L'Albero Gigante, che sovrasta il Villaggio della condivisione in Place Kléber, è l'abete addobbato più alto d'Europa.

Un modo particolare per visitare il centro della città di Strasburgo, oltre che a piedi, è sicuramente a bordo di uno dei battelli che percorrono i suoi canali, per avere una prospettiva diversa di questo luogo speciale.

Le imbarcazioni di Batorama partono frequentemente durante tutta la giornata e compiono un percorso di 1 ora e 15 minuti, in compagnia di un'audioguida in diverse lingue (anche in italiano) disponibile nella versione per adulti o per bambini.

I biglietti sono acquistabili online o presso la sede Batorama situata nella piazza della Cattedrale.

Dal battello si possono ammirare diversi scorci della città, come la Petite France e la vicina zona dei Ponti Coperti, che hanno conservato il nome anche dopo la scomparsa della copertura nel XVIII secolo. Sono sovrastati da quattro torri del XIV secolo, vestigia delle antiche mura, garanti dell’indipendenza della repubblica strasburghese.

Appena dopo si può ammirare lo sbarramento Vauban, costruito intorno al 1690 e detto anche Grande Chiusa, perché in caso di bisogno permetteva di inondare l’intero fronte meridionale della città.

La nostra permanenza a Strasburgo di un solo giorno non ci ha permesso di visitare altro in città, ma per chi ha più tempo ricca è la proposta di musei, come il Museo Alsaziano, il Museo di Arti Decorative, il Museo di Belle Arti, il Museo di Arti Decorative e molti altri.

Per chi visita questa città nelle stagioni più calde, di grande interesse sono anche i numerosi parchi cittadini, con stile all’inglese o alla francese, e il giardino botanico. Le possibilità di rilassarsi nel verde, a piedi o in bicicletta, sono molteplici: la città dispone di 415 spazi verdi pubblici.

A Strasburgo è possibile acquistare lo Strasbourg Pass, un blocchetto che permette di accedere gratuitamente o a metà prezzo ai vari luoghi e monumenti della città, per visitare di più e spendere di meno.

Le 4 prestazioni gratuite comprendono la visita di un museo a scelta, la salita sulla piattaforma della Cattedrale, il giro in battello fluviale, la scoperta dell’Orologio Astronomico della Cattedrale.
Le 4 prestazioni a metà prezzo prevedono la visita di un secondo museo, il giro in mini-treno, la visita commentata con guida audio, la visita del "Vaisseau".
Il Pass adulti costa € 22, il Pass Junior € 10 per i bambini da 4 a 12 anni e € 15 dai 13 ai 17 anni.
Ha validità di 3 giorni consecutivi a partire dalla data di acquisto e si può acquistare nell’Ufficio del Turismo e in numerosi alberghi a Strasburgo e dintorni.

Post realizzato in collaborazione con Office de Tourisme de Strasbourg et sa Région.

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.