LA GRECIA: UNA META ADATTA A TUTTE LE ETÀ

Ospitiamo Giovanna Tamburrino, che ci racconta il suo amore per la Grecia e come essa sia una meta adatta anche ai viaggi con i bambini.

Mi chiamo Giovanna ho 38 anni e sono mamma di una splendida bimba di 4 anni di nome Aurora, adoro viaggiare con mia figlia e soprattutto adoro trasmetterle la voglia di scoprire il mondo.
Ho una grande passione per la Grecia e non posso far a meno di organizzare qualche viaggio durante l’anno in terra greca.
Grazie a questa passione ho conosciuto Daniela Mei con la quale condividiamo un gruppo ed una pagina di quasi 7000 utenti appassionati di questa splendida nazione dal nome A ciascuno la propria Grecia.

GIOVANNA, APPASSIONATA DI GRECIA

LA GRECIA CON BAMBINI E RAGAZZI - come scegliere la propria meta

La Grecia 227 isole abitate, alle quali va aggiunta la costa continentale che è molto estesa: ecco quindi che la scelta circa dove andare si presenta difficoltosa per chi si avvicina alla Grecia per la prime volta. Ogni arcipelago ha le proprie peculiarità e caratteristiche che lo rendono unico: Ionie e Sporadi verdi e con temperatura del mare mediamente più alta, Cicladi e isole del Dodecaneso più brulle e più simili all’immagine bianca e blu che abbiamo della Grecia, isole del Nord Egeo poco conosciute ed adatte ad un turismo che cerca luoghi meno battuti, Creta adatta a tutti.
Per scegliere la propria isola ideale è sempre bene partire dal desiderio: cosa si desidera da questo viaggio? Relax e vita da spiaggia? Solitudine e silenzio? Luoghi adatti ai bimbi?

E ancora: in che periodo ci vogliamo andare? Naturalmente se si cerca un’isola poco affollata in Agosto, ma che sia raggiungibile dall’Italia con volo diretto, è molto difficile che si riesca a trovarla, ma a volte basta davvero poco, ad esempio un traghetto che porti ad una delle isole vicine generalmente prive di aeroporto e per questo molto meno frequentate!

LA GRECIA CON BAMBINI E RAGAZZI

Grazie alle sue innumerevoli attrattive archeologiche, culturali, naturalistiche e semplicemente mondane è possibile scegliere in tutta tranquillità in base a quello che si sta cercando.

La Grecia è un Paese ospitale, sia le isole che la costa sono dotate di spiagge ben attrezzate, è ancora tra le mete più economiche e permette alle famiglie di poter fare vacanze anche di più giorni, è facilmente raggiungibile ci sono isole che hanno voli diretti o traghetti che collegano l‘Italia alla Grecia ionica all’Epiro ed al Peloponneso partendo da Ancona Bari o Brindisi in comode cabine, le temperature sono miti, con sole splendente e la cucina è mediterranea con ingredienti sani, genuini e locali come il formaggio, lo yogurt, i pomodori la carne ed il pesce fresco.

CRETA

È una meta vicina, con scarsa criminalità, e per i ragazzi più grandi che già sono scolarizzati c’è la possibilità di vivere la storia da vicino con mete come Creta, Rodi e Kos che uniscono la vacanza mare all’esplorazioni di siti archeologici ed opere antiche.
Non vanno dimenticate neanche le importanti città della Grecia: Atene con la sua importantissima Acropoli, Salonicco, Patrasso, Corinto solo per citarne alcune, il periodo migliore per visitarle è senz’altro la primavera da fine marzo a giugno visto i numerosi siti archeologici e culturali che ci sono, ma anche settembre ed ottobre possono andare bene.

RODI

ISOLE DELLA GRECIA IONICA

Per quanto mi riguarda ho una predilezione per le isole ionie, sono le isole più vicine all’Italia e quindi facilmente raggiungibili sia in aereo che in nave.
È un arcipelago vario che offre tante opzioni di viaggio specie se si viaggia con figli sia che siano piccoli che un po’ più grandi, si passa dalle famose Corfù, Zante e Cefalonia alla misteriosa Antikithera, alla selvaggia Lefkada o alla mitologica Itaca e come non parlare delle acque cristalline di Paxos, seguita dalle spiagge caraibiche di Antipaxos.
La mia piccola Aurora 14 mesi sbarcò dopo un viaggio di 16 ore di nave da Bari nella bellissima Zante, isola comoda con spiagge attrezzate, di sabbia ed acqua che degrada dolcemente, con paesini meravigliosi come la bellissima Limni Keri da dove è possibile fare escursioni per la vicinissima Marathonissi. E poi c’è la storia: la vecchia Zacinto è un antico possedimento d’oltremare, legata alla nostra identità in particolare dal poeta, Foscolo, che ha raccontato i suoi panorami romantici e capito di non potervi fare più ritorno ...NE PIÙ MAI TOCCHERÒ LE SACRE SPONDE...

ZANTE

Seconda tappa per la mia piccola viaggiatrice dal sangue greco Corfù e Paxos.
Viaggio combinato di due isole entrambe raggiungibili via mare, solito traghetto da Bari con auto al seguito e comoda cabina con servizi interni, destinazione sud dell’isola località Gardenos, bella spiaggia sabbiosa dorata con acqua cristallina e sistemazione con formula studios molto conosciuta in Grecia: si tratta di monolocali o bilocali attrezzati con angolo cottura, che spesso ricoprono perfettamente le esigenze familiari, con pulizia giornaliera che non guasta.
Qualche giorno nella bella Corfù con visita della città, che somiglia in parte a molte città italiane del sud con case colorate, un isola verde rigogliosa e fertile.

PAXOS
PAXOS

Dal porto della città c‘è un traghetto che collega Corfù alla piccola perla Paxos, assolutamente da non perdere.

Isola con acqua meravigliosa spiagge tutte di piccoli sassolini, basta attrezzarsi con comode scarpette ed il gioco è fatto.

Dal paese principale della piccola isoletta Gaios partono dei taxi boat che portano alla vicinissima Antipaxos che vanta due spiagge caraibiche Voutomi e Vrika sabbiose e meravigliose.
Si torna a casa con un piccolo pezzo di Grecia in più.

ANTIPAXOS

L’anno seguente abbiamo esplorato Parga e Sivota, non solo isole perché la Grecia è anche costa e qui parliamo dell’Epiro...stupendo!

Si tratta di due cittadine incantevoli: Sivota è un piccolo paese di circa 1200 abitanti sulla costa nord- occidentale della Grecia, dista 20 minuti di macchina da Igoumenitsa, il porto principale della zona. Situata nella periferia dell’Epiro e, se vogliamo essere ancora più precisi, nella regione della Thesprotia, bagnata dalle acque del mar Jonio.
Parga è una deliziosa cittadina che incanta a prima vista, con la sua cascata di case color pastello disposte ad anfiteatro sul mare... e che mare, greco al 100%, blu e limpidissimo.
Da entrambe le cittadine è possibile visitare il mitologico fiume Acheronte e proprio nei pressi di questo epico corso d’acqua si trova un luogo sacro dedicato all’Oracolo dei Morti, chiamato Nekromanteion. Questa visita è più adatta ovviamente a ragazzi più grandi anche se la mia piccola è stata temeraria e da grande avventuriera qual è, ha passeggiato e visitato il corso del fiume.
Da queste due località è possibile raggiungere anche l‘isola di Lefkada, collegata alla terraferma da un ponte levatoio che consente l’accesso all’isola. Un mare come quello di Lefkada è difficile da trovare, di un celeste che sembra colorato con un pastello, unico ed inconfondibile.

EPIRO

Lefkada è in programma per noi quest’anno insieme alla bellissima isola di Cefalonia, di cui se vorrete potrò parlarvi più avanti, perché c’è davvero molto da dire essendo la più grande di tutte le ionie.

Aggiungiamo cosi un altro tassello del nostro puzzle greco.
In questa nazione posso dirvi per certo che troverete una grande ospitalità, il concetto di ospitalità nell’antica Grecia infatti era sacro: quando un ospite si presentava alla porta, il padrone di casa non poteva negargliela altrimenti avrebbe attirato l’ira di Zeus, quando un uomo dava ospitalità ad un altro entrambe le famiglie venivano legate per sempre ricambiando l’ospitalità.
Questo troverete, accoglienza e bellezza... vi sentirete a casa.