OLANDA

May 13, 2015

Mamma Martina ci racconta il viaggio che ha fatto in Olanda con suo marito e il piccolo Gioele.

 

QUALCHE GIORNO IN OLANDA ON THE ROAD - 14-18 MAGGIO 2015 di Martina

 

14 MAGGIO

Si parte! Primo volo per il nostro piccolo Gioele, 10 mesi…

Verona- Amsterdam

Raggiunto l’aeroporto in tarda mattinata ritiriamo la nostra auto noleggiata con Greenmotion, che non si trova in aeroporto, ma c’è una navetta che ti porta fino all’hotel dove è posizionato il desk del noleggio.

Andiamo in hotel (New West Inn Amsterdam) a lasciare i bagagli e riposare un pochino e poi raggiamo in auto il centro città. Ad accoglierci un fortissimo e freddissimo vento. Gioele in spalla nel suo bel marsupio ergonomico e via alla scoperta della “Venezia del Nord”, tra canali e tante tantissime biciclette!! Non possia farci mancare un assaggio delle famosissime Pommes olandesi, buonissime patatine ricavate direttamente dalle patate fresche e tagliate a pezzettoni… una delizia per grandi e piccini… purtroppo la visita è breve perché il vento è davvero troppo freddo per il nostro cucciolo, ma la bellezza della città ci rimane nel cuore.

Rientrando verso il nostro albergo incappiamo in un festival in stile gitano, con giostre e chioschi con cibo di tutti i tipi e tanta musica… ci lasciamo travolgere dalla goliardia del parco in cui il tutto è immerso, mangiamo qualche tapas dagli stand presenti e poi andiamo a riposarci per la giornata seguente… alla volta del mercato del formaggio di Alkmaar.

 

15 MAGGIO

Il mercato di Alkmaar e Haarlem

Dopo un’abbondante colazione ci mettiamo in viaggio verso nord per partecipare al mercato ad Alkmaar, nella cui piazza ogni venerdì ha luogo la pesa del formaggio e il famoso cheese olandese viene trasportato con carretti e gondole da personaggi agghindati con abiti colorati e tradizionali. Dopo una passeggiata tra le vie della suggestiva cittadina, approfittiamo del pisolino pomeridiano di Gioele e riprendiamo l’auto alla volta di Haarlem. Soggiorniamo all’Amrâth Grand Hotel Frans Hals, proprio in centro al paese, dietro il duomo e con parcheggio privato. Trascorriamo il pomeriggio tra le viuzzole del posto e ceniamo in un ottimo ristorante con formula all you can eat proprio sotto all’hotel.

 

16 MAGGIO

Parco floreale di Keukenhof e Rotterdam

Mattinata grigia e di pioggia ma non ci facciamo scoraggiare… c’è in programma la visita al grandissimo e meraviglioso parco floreale di Keukenhof!

Arrivati nel parcheggio, acquistiamo due ombrelli, carichiamo Gioele, stavolta pancia a pancia, ci copriamo con tutto l’abbigliamento pesante che abbiamo in valigia e ci addentriamo tra gli spettacolari colori delle innumerevoli varietà di tulipani in fiore (il parco chiude il 18 maggio quindi siamo alla fine della fioritura ma la visita merita ugualmente).

Nel pomeriggio raggiamo la città di Rotterdam, dove ceniamo e passiamo la notte al Novotel Rotterdam Brainpark.

 

 

17 MAGGIO

Rotterdam e i mulini a vento di Kinderdijk

Ddedichiamo la mattinata ad una breve visita della città di Rotterdam, ovviamente sempre col nostro pupo in groppa: il duomo, le particolari case cubiche e i negozietti del centro. Mangiamo al mercato coperto e dopo pranzo (per noi l’orario ideale per gli spostamenti perché Gioele dorme) proseguiamo alla volta di Kinderdijk.

Per raggiungere l’isola dove si trovano i mulini è necessario prendere un traghetto che in pochi minuti attraversa il canale, ma ne vale davvero la pena… il freddo e i tanti turisti ci fanno rinunciare alla breve crociera in barca tra i mulini, ma gran parte sono comunque raggiungibili a piedi percorrendo un lungo sentiero battuto (adatto anche ai passeggini, ma noi come sempre siamo col bimbo in spalla).

In serata riprendiamo l’auto e raggiungiamo l’ultima tappa del nostro viaggio: il parco nazionale “de Hoge Veluwe”, dove pernottiamo presso il Boutique Hotel Sterrenberg, che offre anche un’ottima cucina per la cena.

 

18 MAGGIO

Per la giornata di oggi è in programma una visita al parco, ma il tempo ci permette solo una scappata veloce nei pressi del biotopo e al museo del visitor centre. Insomma nulla di eccezionale, o per lo meno non con il brutto tempo.

In serata rientriamo in Italia

Please reload