IMG_7970 (Media).jpg
UN WEEKEND TRA LA FRANCIACORTA E IL LAGO D'ISEO

La Franciacorta è una zona che amiamo particolarmente, con bellissimi panorami e ottimi vini. Già tempo fa abbiamo organizzato un weekend in Franciacorta per festeggiare un compleanno. Ora siamo voluti tornare per esplorare meglio questa zona e spingerci fino al Lago d'Iseo. Anche questa volta abbiamo inserito la nostra visita in un fine settimana, dal venerdì alla domenica.

 

Partiti nel primo pomeriggio di venerdì, raggiungiamo la Locanda Al Dossello, a Provaglio d’Iseo (BS), dove alloggeremo per 2 notti. Si tratta di un accogliente casale in mezzo alle vigne, con camere in stile shabby e retró e un'ottima cucina dove ceniamo entrambe le sere di permanenza, con sapori del territorio, piatti internazionali e una buona proposta senza glutine.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine in Franciacorta e sul Lago d'Iseo.

LOCANDA AL DOSSELLO
LOCANDA AL DOSSELLO
LOCANDA AL DOSSELLO
LOCANDA AL DOSSELLO

Subito dopo il check in, ci dirigiamo alle Torbiere del Sebino, una riserva naturale di circa 360 ettari, tra paludi, specchi d’acqua, canneti e boschi, situata all’estremità meridionale del lago d’Iseo, tra i paesi di Iseo, Provaglio d’Iseo e Corte Franca. Si tratta di un luogo dove l’incontro tra acqua e terra dà vita a una zona di grande interesse naturalistico, tutelata dalla Regione Lombardia e dichiarata “Zona umida di importanza internazionale”.

TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO

Due sono gli itinerari consigliati, entrambi ad anello, pianeggianti e perfetti anche per i bambini.

L'Itinerario Sud-Centrale parte dal Monastero S. Pietro in Lamosa, scende lungo una strada sterrata, attraversa zone con campi coltivati e boschi con i primi specchi d’acqua. Si giunge quindi all'area centrale, la più suggestiva, nel cuore della Riserva, costituita da passerelle in legno che collegano le diverse lingue di terra tra le vasche. Si incontra di nuovo una zona con campi coltivati e prati incolti, un bosco ed un’altra zona con camminamenti di legno sospesi sull’acqua, prima di tornare al Monastero. Questo itinerario è di 4 Km circa, con un tempo di percorrenza di 2-3 ore. 

L'Itinerario Nord-Centrale, con partenza dal Centro Visite, si snoda tra vegetazione, boschi e vigneti. Si può raggiungere una torretta di avvistamento per il birdwatching, raggiungibile in pochi minuti a piedi dal punto di inizio del tragitto; da qui si possono ammirare alcune vasche e godere del panorama immersi nel silenzio. Anche da questo percorso si raggiunge l'area centrale, con le sue suggestive passerelle sull'acqua. Questo itinerario è di 5 Km circa, con un tempo di percorrenza di 3-4 ore. 

TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO

La fauna alle Torbiere del Sebino è ricca e varia: lepri, aironi, falchi, lucci, anguille, carpe e molto altro.

Non è difficile scorgere questi animali qua e là nella vegetazione o nelle acque. Le Torbiere offrono anche numerosi punti di osservazione per gli appassionati di birdwatching.

TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO

Le Torbiere del Sebino sono aperte tutti i giorni dell’anno dall’alba al tramonto. Tre sono gli ingressi da cui si può accedere, uno a Iseo, uno a Provaglio e uno a Corte Franca. Ad ogni ingresso è collocato un erogatore automatico per l’acquisto del ticket, al costo di 1 euro. 

TORBIERE DEL SEBINO
TORBIERE DEL SEBINO

Il sabato mattina ci spostiamo verso il Lago d’Iseo, con una prima tappa alla Panchina gigante gialla di Sale Marasino, da cui si ha una stupenda vista sul lago e su Monteisola. Un'attrazione che fa parte del progetto Big Bench Community Project, dell'artista americano Chris Bangle, ormai famoso in diverse zone italiane per le sue panchine.

Per raggiungere questa panchina, dal centro di Sale Marasino bisogna seguire le indicazioni “Panchina Gigante” fino alla frazione di Maspiano. Nei pressi della panchina ci sono solo 2-3 posti auto, ma si può parcheggiare un po' più distanti e raggiungere l'inizio del sentiero che con una camminata di circa 10 minuti conduce alla panchina, su un terreno sassoso e un po’ ripido, ma fattibile anche con i bambini. 

PANCHINA GIGANTE GIALLA DI SALE MARASINO
PANCHINA GIGANTE GIALLA DI SALE MARASINO
PANCHINA GIGANTE GIALLA DI SALE MARASINO

Scendiamo sul lungolago, fermandoci a Sulzano, piccolo borgo con vicoli stretti e il porticciolo da cui si parte per raggiungere Monteisola con uno dei frequenti traghetti.

SULZANO
SULZANO
SULZANO
SULZANO

Ci spostiamo poi a Iseo, paese con la conformazione dell’antico borgo medievale, con i suoi vicoli e il suo lungolago ricco di locali, negozi, attività sportive. Ne approfittiamo per fermarci a pranzare da Mauri's Burger.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine in Franciacorta e sul Lago d'Iseo.

ISEO
ISEO

Nel pomeriggio abbiamo una visita alla Cantina Contaldi Castaldi, prenotata in anticipo via email. Si tratta di uno dei marchi di spicco della produzione vinicola di questa zona, Un tempo fornace, negli anni ’80 l'azienda è stata convertita in una cantina, utilizzando le lunghe gallerie di cottura dei mattoni per affinare il vino.

CANTINA CANTALDI CASTALDI

Si inizia con un breve visita delle cantine, accompagnato da spiegazioni precise ed interessanti. Vengono esplorate le diverse fasi produttive che trasformano l'uva nel prodotto d'eccellenza che viene venduto come spumante metodo classico DOCG.

CANTINA CANTALDI CASTALDI
CANTINA CANTALDI CASTALDI
CANTINA CANTALDI CASTALDI

A seguire viene proposta una degustazione guidata di quattro tipi di vino Franciacorta della loro cantina. La visita è accessibile anche ai bimbi, che possono entrare gratuitamente; ovviamente per loro niente degustazione, ma acqua e qualche grissino da sgranocchiare.

CANTINA CANTALDI CASTALDI
CANTINA CANTALDI CASTALDI
CANTINA CANTALDI CASTALDI

La domenica torniamo sul Lago d’Iseo, imbarcandoci sul traghetto che da Sulzano porta a Monteisola, con partenze ogni 10-20 minuti a seconda del momento della giornata. La navigazione dura 15 minuti.

Monteisola è letteralmente un monte in mezzo al lago, con ha una superficie complessiva di 4,5 kmq, una circonferenza di circa 9 km ed un’altitudine che raggiunge i 600 metri; qua e là sono distribuiti i suoi dodici borghi, alcuni in collina, e altri a lago.

MONTEISOLA
MONTEISOLA
MONTEISOLA

Facciamo una passeggiata a Peschiera Maraglio, il punto di arrivo del traghetto, e nei dintorni.

L’ampia passeggiata costeggia il lago nel centro abitato e prosegue tra aree verdi, ideali per una pausa relax o un pic nic. Questo borgo era un tempo abitato da pescatori e produttori di reti e barche da pesca, alcuni ancora in attività.

MONTEISOLA
MONTEISOLA
MONTEISOLA
MONTEISOLA

Ci spostiamo in auto verso Lovere, nella parte nord del lago, dove, dopo una breve passeggiata, pranziamo al ristorante Alle Terrazze, con posizione panoramica sul lungolago.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine in Franciacorta e sul Lago d'Iseo.

Nel pomeriggio vorremmo fare un giro nel centro storico del paese, ma la pioggia e il freddo ce lo impediscono... un'ottimo motivo per tornare alla prossima occasione!

LOVERE
LOVERE

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

MANGIARE SENZA GLUTINE IN FRANCIACORTA E SUL LAGO D'ISEO
MANGIARE SENZA GLUTINE IN FRANCIACORTA E SUL LAGO D'ISEO
press to zoom
WEEKEND IN FRANCIACORTA
WEEKEND IN FRANCIACORTA
press to zoom
MANGIARE SENZA GLUTINE IN VAL CAMONICA: Ponte di Legno e dintorni
MANGIARE SENZA GLUTINE IN VAL CAMONICA: Ponte di Legno e dintorni
press to zoom

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.