DOVE INCONTRARE BABBO NATALE CON I BAMBINI IN ITALIA ED EUROPA - I suggerimenti dei Family Travel Blogger

Il Natale è una festa magica, dove il sogno di ogni bambino è incontrare Babbo Natale.

Diverse sono le occasioni per esaudire il desiderio dei nostri piccoli, numerose sono le proposte in Italia e in Europa per far accadere questo incontro speciale.

E allora dove andare per incontrare Babbo Natale con i bambini? Ecco qui le mete suggerite dai Family Travel Blogger Italiani.

Dove incontrare Babbo Natale con i bambini - i suggerimenti di Noi con le Valigie

ROVANIEMI, LAPPONIA

Quale posto migliore per incontrare Babbo Natale se non proprio casa sua?

Questo è il pensiero che due anni fa ci ha spinti, qualche giorno prima di Natale, a prendere un aereo per la Lapponia, più precisamente per Rovaniemi, tra il freddo del Circolo polare Artico, dove si trova la casa di Santa Claus.

La Lapponia è una terra magica, grazie alla sua natura incontaminata, che in inverno si ricopre di un candido manto di neve. Già questo la rende speciale, ma lo è ancora di più poter incontrare di persona il vecchietto con il pancione e la barba bianca più amato dai bambini (e non solo).

Per questo incontro speciale bisogna recarsi al Santa Claus Village, a poca distanza dalla città, dove tra neve, renne e lucine accese si trovano diverse costruzioni. Qui si trova l'ufficio postale più importante del mondo, quello dove vengono raccolte le letterine che arrivano da ogni parte della terra, poi catalogate e smistate dagli elfi secondo la provenienza geografica.

Ci sono poi alcuni ristoranti con specialità locali, come renna e salmone, oltre a numerosi negozi che vendono articoli natalizi.

ROVANIEMI, LAPPONIA

Ma l'interesse maggiore è verso la casa di Santa Claus, dove avviene il magico incontro con il "Boss del Natale". Un percorso tra pietre preziose e ingranaggi di un grande orologio permette di raggiungere la stanza del barbuto vecchietto, che accoglie ogni bambino con un sorriso e alcune parole nella sua lingua. Questo è anche il momento in cui ogni bambino può consegnare la sua letterina direttamente nelle mani di Babbo Natale. Un momento emozionante per grandi e piccoli, un incontro davvero indimenticabile!

Rovaniemi però non è solo Babbo Natale, ma anche una serie di attività all'aperto, nella bellissima natura artica. Visitando questa zona è possibile anche sperimentare giri in motoslitta, slitte trainate da cani o renne, grazie ai diversi percorsi nei boschi. Merita poi una menzione speciale la possibilità di ammirare l'aurora boreale, che richiede un po' di pazienza, un pizzico di fortuna e condizioni meteo favorevoli, ma quando ci si trova davanti a questo spettacolo della natura si può solo restare a bocca aperta.

Insomma, tante buone ragioni per visitare Rovaniemi, la patria di Babbo Natale.

Per saperne di più: Il nostro viaggio a Rovaniemi, a casa di Babbo Natale

Daniela, del family travel blog Noi con le Valigie

ROVANIEMI, LAPPONIA

Dove incontrare Babbo Natale con i bambini - i suggerimenti di In viaggio col bisonte

MONTREUX, SVIZZERA

 

L’inverno scorso abbiamo avuto una soffiata: Babbo Natale (quello vero) era partito dalla Lapponia per un giro del mondo a controllare come si stavano comportando i bambini, per vedere se si stavano meritano i regali o no. Stanco del tanto viaggiare, abbiamo saputo che si era fermato a Montreux, in Svizzera, per riposarsi un po’. Potevamo farci scappare l’occasione di andare a portargli direttamente la letterina?
Questa è stata la scusa ufficiale per partire per una mini vacanza durante il ponte dell’Immacolata. Per rendere ancora più emozionante il viaggio abbiamo deciso di noleggiare un camper e di far, così, provare un’esperienza nuova al nostro piccolo bisonte (ed anche a mamma Adriana).
Dei Mercatini di Natale di Montreux c’è poco da dire dato che sono molto famosi e considerati tra i più belli a livello europeo. Sono davvero grandi con circa 300 espositori concentrati in un’apposita area sulla riva del lago di Ginevra ad ingresso gratuito. Se facesse troppo freddo un’area del mercato è interamente al chiuso mentre, nella parte all’aperto, ci sono dei fantastici bracieri in cui viene mantenuto perennemente acceso il fuoco ed accanto ai quali ci si può rilassare e socializzare con gli altri visitatori. 

MONTREUX, SVIZZERA

Tuttavia, la magia vera per i bambini è la possibilità di incontrare Babbo Natale in una location particolarmente suggestiva: un trenino a cremagliera porta dalla stazione ferroviaria di Montreux fino a Rochers-de-Naye a circa 2000 metri di quota. Lì, oltre al panorama mozzafiato di cui è possibile godere se il tempo è bello, si trova la casa di un corpulento signore vestito di rosso e con una lunga barba bianca. Ogni bambino può incontrarlo singolarmente, parlare un po’ con lui (parla cinque lingue compreso l’italiano), lasciargli la letterina con i propri desideri e sedersi sulle sue ginocchia per una foto ricordo. Dopodiché le sue aiutanti rilasciano il certificato ufficiale con il timbro dell’ufficio postale di Babbo Natale, offrono un bicchiere di the caldo agli adulti e uno di amarena ai più piccoli e consegnano ad ogni bambino un piccolo regalo ma solo dopo la promessa di essere buono per tutto il resto dell’anno!
Noi siamo stati particolarmente sfortunati con il meteo per cui, per via della troppa neve, il trenino a cremagliera in quei giorni non riusciva a salire fino a Rochers-de-Naye, quindi è toccato a Babbo Natale venirci in contro in una casa “temporanea” realizzata all’interno di uno stupendo ex-albergo in stile belle epoque (interamente in legno) a Caux (sulla stessa linea ferroviaria).
Al vederlo il piccolo bisonte quasi tremava e, per noi, è stato bellissimo vivere questa emozione con lui.
Se vi fermate in zona un po’ di più ci sono tante cose che si possono visitare nel circondario, sempre muovendosi con i mezzi pubblici. 

Per saperne di più: Mercatini di Natale di Montreux in camper – Casa di Babbo Natale, Castello di Chillon e molto altro – Parte IMercatini di Natale di Montreux in camper – Casa di Babbo Natale, Castello di Chillon e molto altro – Parte II

Luca, del family travel blog Inviaggiocolbisonte

MONTREUX, SVIZZERA

Dove incontrare Babbo Natale con i bambini - i suggerimenti di Zucchero e Farina in viaggio

BUSSOLENGO (VR), ITALIA

 

Un paio di anni fa abbiamo visitato il Villaggio di Natale presso il Flower Garden di Bussolengo provincia di Verona con i  nostri bimbi. Avevamo da poco compiuto cinque e tre anni. L’Ingresso il sabato e la domenica è a pagamento ad un costo di due euro, questo a mio avviso per evitare il sovraffollamento di chi abita  in zona e può recarsi in altre giornate a differenza dei turisti che giungono da più lontano. Per i bambini sotto 1 metro di altezza e anche per tutti gli altri nei giorni infrasettimanali l’ingresso è gratuito.

Trattandosi di un’area allestita all’interno di un garden si trova una parte dedicata agli addobbi natalizi, alle decorazioni, agli allestimenti per la casa. Il tutto comprende sia articoli in esposizione che in vendita.

Sono presenti diversi stand di artigiani in cui è possibile fare acquisti. Noi avevamo fatto fare dei simpatici cuoricini di legno con la scritta pirografata riportante il nome da regalare alle maestre dell’asilo ed un cuore un po’ più grande con tutti e quattro i nostri nomi, che abbiamo appeso in casa e che tutti gli anni addobba l’albero.

C’è poi chi decora il vetro, lavora la porcellana a freddo, chi prepara biglietti con fiori e foglie.

Oltre a questa parte espositiva che ai bambini forse può interessare di meno, soprattutto se piccini, c’è la possibilità di assistere a spettacoli natalizi  e di incontrare Babbo Natale scattando una foto con lui.

Ai tempi della nostra visita era tutto molto ben attrezzato, adiacente all’area ristorazione c’era lo spazio per lo spettacolo e per l’incontro con Babbo Natale. Per chi aveva il pranzo al sacco ricordo era allestita un’area esterna. Non era il nostro caso è perciò abbiamo approfittato delle varie proposte del self service con i piatti che risentano già della cucina trentina, regione non molto distante, ed erano presenti i classici piatti con würstel e patatine che i bimbi ovviamente adorano insieme ai pretzel con lo speck. Diverse bancherelle offrivano poi la possibilità di assaggiare i prodotti in vendita come salumi, salsine e cioccolato.

BUSSOLENGO (VR)

I bimbi terminato il pranzo hanno ricevuto una letterina ed una matita per scrivere a Babbo Natale;  sono stati poi invitati  dagli elfi che li hanno accompagnati  dinnanzi al loro idolo, il quale senza fretta ha ascoltato I loro desideri e chiesto loro se erano stati bravi durante l’anno. Al momento dei saluti ad ogni bimbo è stata consegnata una chiave magica da lasciare fuori dalla  porta  così Babbo Natale, senza dover passare dal camino, può entrare a lasciare i doni richiesti. Si e poi raccomandato di lasciare qualche carota per le renne e qualche biscottino per lui ma senza esagerare perché avrebbe mangiato qualcosa a casa di ciascun bimbo.

Tutte le informazioni aggiornate sono reperibili sul loro sito, il villaggio è aperto a partire dai primi giorni di novembre e chiuderà dopo l’Epifania. Ogni anno, visto il successo del precedente, c’è sempre qualche novità. Per questa edizione ho visto anche una giostra trenino! Per  noi è un po’ distante ma se così non fosse saremmo senz’altro tornati anche solo per l’acquisto di decorazioni e regalini leggermente diversi rispetto alla solita merce trovata in questi posti.

Julia, del family travel blog Zucchero e farina in viaggio

BUSSOLENGO (VR)

Dove incontrare Babbo Natale con i bambini - i suggerimenti di Dai che partiamo

RIVA DEL GARDA (TN), ITALIA

Riva del Garda, una splendida località nella parte nord del Lago di Garda, a Natale si trasforma per accogliere Babbo Natale e i suoi amici Elfi.
Presso la sua Rocca circondata dal lago,nel periodo natalizio da anni viene infatti allestita una delle case di Babbo Natale più famose e belle d’Italia: quest’anno la casa di Babbo Natale sarà aperta dal 1 al 30 dicembre 2019 e proporrà tanti laboratori per i bambini che potranno così divertirsi, incontrare Babbo Natale e consegnargli personalmente la propria letterina.
La casa di Babbo Natale si articola in più stanze, lungo un percorso che porta all’incontro con Babbo Natale. All'interno è anche possibile fare merenda nella buonissima cucina di Natalina o fare laboratori insieme ai simpatici Elfi. Nella “sala del trono” è invece possibile scattare liberamente fotografie con Babbo Natale e con gli Elfi e portarsi così a casa un meraviglioso ricordo.

RIVA DEL GARDA (TN)

Ma l’esperienza che più fa battere i cuori ai bambini che visitano Riva del Garda a Natale è l’Accademia degli Elfi: nei weekend di apertura della casa, infatti, i bambini sotto ai 12 anni possono iscriversi ad una scuola davvero speciale, quella che poi li trasformerà in veri e propri Elfi di Babbo Natale! L’Accademia degli Elfi regala loro due giorni davvero ricchi di emozione e magia: in compagnia di Elfo, l’Efficiente Leader dei Folletti Operosi, e al grido di “buongiorno tutto il giorno” i bambini possono scoprire i segreti di Babbo Natale e tutto quello che serve loro per poter ricevere l’attestato di vero Elfo. Niente male vero?
Per partecipare all’Accademia degli Elfi è necessario soggiornare in una delle strutture aderenti oppure scegliere un pacchetto vacanza comprensivo dell’Accademia.
Alla casa di Babbo Natale di Riva del Garda si può accedere sia partecipando all’Accademia degli Elfi che in autonomia. Sono esperienze totalmente diverse, ma entrambe meravigliose.
Il costo per accedere alla sola casa è di 6 euro per gli adulti e 3 per i bambini (gratis sotto 2 anni) ma esistono anche pacchetti famiglia che costano 15 euro. Il costo dell’Accademia degli Elfi invece dipende dal pacchetto scelto e, con incluse due notti nelle strutture aderenti, parte da 229 euro a famiglia.
Tutte queste informazioni sono consultabili sul sito del Garda Trentino.

Per saperne di più: L'accademia degli elfi e la casa di Babbo Natale a Riva del Garda

Sara, del family travel blog Dai che partiamo

RIVA DEL GARDA (TN)

Dove incontrare Babbo Natale con i bambini - i suggerimenti di In giro con Luchino

GROMO (BG), ITALIA

La Casa Bergamasca di Babbo Natale è un evento itinerante che si svolge ogni anno in un comune diverso della provincia di Bergamo.
Per l'edizione 2018 la location scelta è il Borgo medievale di Gromo, in Val Seriana, insignito della Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano. Questo titolo viene conferito ai comuni con meno di 15 000 abitanti che si distinguono per l'offerta turistica e l'accoglienza di qualità.
Tutto il paese partecipa all'evento con addobbi e decorazioni natalizie nelle vie cittadine.
La Casa Bergamasca di Babbo Natale ha sede all'interno del Castello Ginami, che si affaccia sulla piazza principale del paese.
All'ingresso la prima stanza che si trova è quella in cui i bambini possono scrivere la letterina da consegnare a Babbo Natale, che li attende nella stanza successiva.
Un grande albero decorato preannuncia la sala dove il “Signore in rosso “ riceve i bimbi: su un comodo sofà davanti ad un grande camino e mille decorazioni, Babbo Natale attende i bambini per una foto insieme e dare loro un piccolo regalo.
Si prosegue quindi liberamente ad esplorare le altre stanze: il bagno con una vasca piena di schiuma, la camera con un grande letto e la sala da pranzo con una lunga tavola apparecchiata per le feste.

GROMO (BG)

La visita prosegue poco distante a Villa Magdalena, dove si trovano gli animali della “Fattoria Ariete” ed è possibile effettuare un giro sui pony.
Alcuni elfi allieteranno i bambini con trucca bimbi e palloncini, mentre all'interno della Villa gli aiutanti di Babbo Natale li aiuteranno a realizzare dei lavoretti nel loro laboratorio e gli faranno gustare un buon the caldo.
Ultima tappa del tour è Palazzo Milesi, sede del “Museo delle armi e delle pergamene e dell'“Ecomuseo
Naturalistico “, dove sono esposti alcuni esemplari di fauna locale.
Non resta che rimanere col naso all'insù ad ammirare il maestoso albero di Natale illuminato e la facciata del Castello sulla quale vengono proiettati giochi di luce.
Consigliamo vivamente di portare i bambini a visitare la Casa Bergamasca di Babbo Natale , non resteranno delusi !

Monica, del family travel blog In giro con Luchino

Per saperne di più: La Casa Bergamasca di Babbo Natale

GROMO (BG)

Non importa dove si vada, ciò che conta è che l'incontro con Babbo Natale sia vissuto con stupore ed emozione e diventi un ricordo speciale per i nostri piccoli... e anche per noi adulti, perché si sa, a Natale tutti tornano un po' bambini! 

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.