"IL MIO LUOGO DEL CUORE IN 6 MOSSE" - CICCIA&CERVA E TORINO

Continua la nostra rubrica dove i blogger ci raccontano il luogo nel mondo che li ha colpiti di più, presentandolo in "6 mosse", cioè le 6 caratteristiche salienti che lo rendono speciale.

 

Oggi ospitiamo Amélie e Laura, del blog "Ciccia&Cerva".

Siamo Amélie e Laura, due francesi espatriate in Italia e più precisamente a Torino. Arrivate nel 2016, ci siamo innamorate del Piemonte, diventata la nostra regione del cuore.

Ci è sempre piaciuto viaggiare attraverso l’Italia e scoprirne la sua cultura. Abbiamo entrambe studiato l’italiano all’università e dopo gli studi quando l’opportunità lavorativa si è presentata a Torino, ci siamo lanciate. E stata una vera e propria sfida professionale.

La vita in Italia ci dà molto da raccontare e così è nato il nostro blog Ciccia&Cerva, dove scriviamo sul nostro quotidiano. Poi, abbiamo deciso di parlare anche di Torino, del Piemonte e dell’Italia, rivolto soprattutto a un pubblico francofono. Man mano andiamo avanti anche con Vivé [Turin], il progetto che abbiamo messo in piedi per far scoprire Torino.

 

E Torino, parliamone! Per l’articolo “il mio luogo del cuore in 6 mosse”, ci è sembrato ovvio che l’argomento fosse la nostra città di adozione. Ecco a voi sei motivi per cui amiamo la capitale Piemontese.

1. Architettura

Indubbiamente, quello che colpisce quando si va a Torino è l’architettura. Non è per niente quello che ci si aspetta di una città italiana. Con tante idee fatte sull’Italia, Torino stravolge tutto. Niente vie strette con case super colorate, niente biancheria stesa, niente palazzi lussuosi (almeno da fuori)... Torino è chiamata l’elegante e si capisce il perché.

Capitale del Regno di Savoia, la città si veste in maniera sobria per nascondere meglio la sua ricchezza. Timida ma potente, Torino saprà deliziare gli appassionati di architettura. Possiede molte sfaccettature, dal barocco al liberty, passando dall’ottocento e novecento, potrete vedere ancora i segni dell’impero romano o del medioevo verso la porta Palatina, l’entrata nord della città all’epoca.

CICCIA&CERVA

2. Storia

Torino, se non famosa nel mondo, in Italia ha fatto la Storia. Come mai una città così potente è, poi, diventata quasi una sconosciuta?

La sua storia si estende per più di 2000 anni e comincia al periodo dell'Impero Romano. Fu nel 58 a.C che nacque un accampamento militare che divenne nel 44 a.C una città chiamata Julia Taurinorum. Cambia poi nome grazie a un certo Augusto, figlio adottivo di Giulio Cesare e diventa Augusta Taurinorum. Le vestigia si vedono ancora in alcune parti di Torino. Ve lo dicevamo sopra, è rimasta per esempio la Porta Palatina con le statue dei buoni Giulio e Augusto.

Ma la storia non si finisce qui, a partire dal XV secolo Torino, è stata per secoli, il centro del potere della Casa Savoia e quindi capitale del Regno di Sardegna.

Potremmo fermarci qui, ma no, perché Torino fu il centro politico del Risorgimento e prima capitale del Regno d’Italia dal 1861 al 1865. Senza parlare di Napoleone Bonaparte, che ha anche lui, portato tanti cambiamenti alla città. E poi, come tutti sanno, la città di Torino è stato un polo importante dell’industria automobilistica in Italia e a livello mondiale. Talmente che ha ispirato il nome della famosissima macchina Gran Torino di Ford.

Non sappiamo voi, ma a noi, non sembra poco.

CICCIA&CERVA

3. Città francese in Italia

Si dice spesso di Torino che è la città più francese in Italia. Anche se viverci non è proprio come vivere in Francia, è vero che culturalmente, le persone assomigliano di più alla nostra cultura. Si dice che i piemontesi sono freddi e difficile da avvicinare… Divertente perché sentiamo la stessa cosa sui francesi (detto da italiani). Non è raro sentire parlare francese in città, dovuto al fatto che ci vivono tanti francesi ma anche perché a scuola, quasi tutti hanno imparato il francese già da bambini. Aggiunto al fatto che il dialetto piemontese possiede delle somiglianze con la lingua francese.

Diciamo che lo shock culturale si fa meno sentire a Torino che a Palermo!

CICCIA&CERVA

4. Cibo

Quando si pensa “Italia”, si pensa subito alla pasta e la pizza Margherita. Non avercela con noi, fa parte dei cliché!

In Piemonte, abbiamo scoperta un tutt’altra tradizione della cucina. La cucina piemontese, a base di agnolotti del Plin, battuta di Fassona, vitello tonnato, bunet… E i vini! I vini sono buonissimi. Per due francesi che provengono dei Paesi della Loira, quindi regione viticole, ci è bastato per amare questa terra.

Il centro città è pieno di ristoranti che fanno la cucina tradizionale piemontese e, anche questo, ci fa adorare la città. Però, dobbiamo dirvelo, non è sempre “vegan friendly”, tantissimi piatti sono a base di carne!

CICCIA&CERVA

5. Divertimento

Palazzi, musei, mostre, montagne, laghi, parchi, aperitivi, ristoranti, serate a ballare, sport… Qualunque passione uno abbia, a Torino, ce n’è per tutti! E proprio questo il bello di vivere in una grande città. Anche se Torino potrebbe fare di più per promuovere la città al livello turistico, soprattutto in termini di comunicazione, la cosa davvero positiva è che si trova sempre un’attività simpatica da fare.

CICCIA&CERVA

6. Montagne

A Torino, le montagne sono là di fronte a noi, sembrano vicine. E in effetti, sono a meno di un'ora della città. Per sciare, basta anche solo un’ora. In tutte le stagioni, andare in montagna ci rende felici. La città ne è circondata, potete andare, dal Sud andando al Nord, a Limone Piemonte, Monviso, Val Pellice, Val Susa con Bardonecchia, Sestriere, un po’ più su il Parco del Gran Paradiso e arriviamo al confine con la Valle d’Aosta.

CICCIA&CERVA

Potremmo anche parlarvi dei laghi, ma siamo arrivate alla fine delle 6 mosse… Va bene, ultimo consiglio, il lago d’Orta. Un lago super carino situato nella zona nord del Piemonte, a un po’ più di un’ora con la macchina da Torino. Vale davvero il viaggio, ve lo assicuriamo.

Voilà, speriamo che vi abbiamo dato voglia di scoprire Torino, l’elegante città sabauda.

Sei un travel blogger o hai una sezione travel nel tuo blog e vuoi partecipare all'iniziativa? Scrivici su info@noiconlevaligie.com

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.