"IL MIO LUOGO DEL CUORE IN 6 MOSSE" - GIULIA MAGAGNINI-TRA NUVOLE E INCHIOSTRO E IL GIAPPONE
28 marzo 2018

Continua la nostra rubrica dove i blogger ci raccontano il luogo nel mondo che li ha colpiti di più, presentandolo in "6 mosse", cioè le 6 caratteristiche salienti che lo rendono speciale.

 

Oggi ospitiamo Giulia, del travel blog "Giulia Magagnini - Tra nuvole e Inchiostro".

Ciao a tutte! Sono Giulia, ho 27 anni e una passione senza speranza per la lettura e i viaggi che riescono a portarmi nei luoghi che ho sempre sognato proprio grazie alle storie! Ho aperto il mio blog Giulia Magagnini - Tra nuvole e Inchiostro per raccontare di queste mie due fortissime passioni e sono davvero felice di potervi conoscere grazie alla disponibilità di Dani.

Il luogo di cui vorrei parlarvi oggi è uno dei miei preferiti in assoluto: il GIAPPONE. Mi piacerebbe raccontarvi in sei punti come mai sia non solo un luogo davvero magico, ma anche un Paese che ha tanto da offrire a qualsiasi viaggiatore e turista.

1. La gentilezza

Ormai parlando del Giappone pare un semplice cliché, ma la realtà è che il Sol Levante è davvero una terra dall’indole gentile. Questo non significa che tutto il popolo giapponese vi adori a prima vista, ma che la delicatezza e l’educazione sono insite nella loro cultura al punto che nella stragrande maggioranza dei casi (le eccezioni ci sono, come in ogni Paese - e parlo per esperienza!) chi vi troverete davanti in Sol Levante sarà rispettoso e cortese nei vostri confronti.

2. La sicurezza

È uno dei principali motivi per cui personalmente mi trovo così bene durante i miei soggiorni in Giappone.

AMO la sensazione di sicurezza, di pace, l’assenza di timore che riesco a provare in questo Paese. Il Giappone è uno degli Stati più sicuri del mondo e vi posso assicurare che visitandolo lo percepirete voi stessi ogni giorno (e ogni sera o notte, la cosa più incredibile per noi) sulla vostra stessa pelle. Passeggiare a qualsiasi ora per una megalopoli come Tokyo senza paura per me è qualcosa che davvero non ha prezzo, e spero con tutto il cuore che questo non cambi mai.

3. L’armonia

Ogni Paese ha le sue atmosfere e i suoi colori più tipici. Quelli del Giappone possiedono un’armonia che in certi momenti potrebbe commuovervi. I luoghi hanno un equilibrio tutto loro, i colori si fondono con quella che spesso mi verrebbe da definire grazia, e tutto questo ha un effetto che trovo rilassante in modo incredibile.

4. La fantasia che diventa realtà

Se siete o siete stati lettori di manga o appassionati di anime il Giappone vi lascerà di sasso. Dico sul serio.

Un mondo che credevate potesse esistere solo nella vostra fantasia diventa improvvisamente reale, con un surplus di odori e colori vividi quanto lo erano nella vostra testa che potrebbe darvi le vertigini. Alle più pappamolla (come me) potrebbe causare un improvviso attacco di deglutizione affaticata e irritazione delle ghiandole lacrimali, con il rischio di ritrovarvi a guardare anche solo una stupidissima stradina nascosta di Tokyo con la faccia di una ragazza che ha appena finito di vedere il Titanic durante il periodo più drammatico del mese.

5. Il cibo appetitoso e leggero

Un mantra di viaggiatori rodati e Travel blogger è che la cucina è un modo fondamentale per conoscere un popolo.

La mia oscura, tetra verità è che non mi ritrovo granché in questa idea! Ovviamente la cucina può essere un modo interessantissimo per conoscere una popolazione, e studiarne gli ingredienti principali dice di per sé tantissimo su di essa, ma non sono il tipo che assaggia volentieri di tutto e quando viaggio non sento la necessità di mangiare per principio ogni piatto locale.

Eppure persino una pecora nera come me in Giappone mangia bene e senza troppi problemi: la cucina giapponese è leggera e presenta molti sapori diversi, adatti a tanti differenti palati. Personalmente poi adoro i takoyaki, polpette di pastella ripiene di polpo, patate, verdure e condite spesso con scaglie di tonno essiccato!

6. Storia e presente legati a doppio nodo

Una delle caratteristiche che più colpiscono l’occhio di uno straniero in Giappone è il connubio di modernità e tradizione: A Tokyo le porte sono automatiche, ma basta entrare in un vicolo qualsiasi per ritrovarsi immersi nel silenzio, con un piccolo tempio ben tenuto e semideserto a pochi passi.

A Shibuya c’è Genki Sushi che vi porta le vostre ordinazioni via nastro trasportatore ma i palazzi sono pieni di ristorantini dove ci si siede sui cuscini a gambe incrociate. In generale il Giappone è ancora estremamente legato alle sue radici anche attraverso piccole abitudini o minuscoli dettagli, addirittura nella modernissima Tokyo, e per uno straniero in visita l’effetto può essere veramente affascinante!

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.