HALIFAX: LA CAPITALE DELLA NOVA SCOTIA (CANADA)

Eccoci all'ultima tappa del nostro racconto di viaggio nel Canada orientale.

Dopo aver esplorato i camper Prince Edward Island e la Nova Scotia , lasciamo il camper e ci spostiamo per qualche giorno all'hotel Atlantica, nel centro della città.

30 agosto

Dopo aver lasciato il camper al noleggio, arriviamo nel centro di Halifax che è ormai primo pomeriggio.

Continuiamo con una tranquilla passeggiata in città, tra edifici storici e grattacieli.

Dopo una prima passeggiata nel centro, la fame si fa sentire e ci dedichiamo all'assaggio di alcune specialità del posto (QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine ad Halifax).

31 agosto

Decidiamo di iniziare la giornata dai Public Gardens, un'oasi verde dal gusto vittoriano nel centro della città.

Un bellissimo parco storico, racchiuso da una recinzione ornamentale in ferro battuto e ricco di fiori di ogni tipo, che creano delle bellissime macchie di colore qua e là. Ci sono specie esotiche e semi-tropicali, alberi, arbusti, statue e fontane. C'è anche un palco con concerti di musica pomeridiana da metà giugno a metà settembre.

Ci spostiamo poi sul lungomare, dove visitiamo l'Halifax Seaport Farmers Market, un antico mercato coperto risalente al 1750, che ospita circa 250 venditori.

Si tratta di un luogo colorito e pittoresco, dove si possono trovare tanti prodotti di ogni genere e i tipici sapori locali... anche senza glutine (QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine ad Halifax).

La prossima tappa è l'Old Buryng Ground, un antico cimitero risalente al 1749.

Composto da circa 12000 tombe, è un luogo tranquillo dove si respira l'atmosfera dei tempi passati. Molti dei primi coloni sono sepolti in questo cimitero, che divenne il luogo di sepoltura comune per molte fedi di Halifax.

E' stato poi chiuso nel 1844, ma nel 1991 è stato nominato Sito Storico Nazionale e completamente restaurato per permetterne la visita. Oggi è un piacevole spazio verde nel centro di Halifax. con panchine, alberi secolari, sentieri.

Nel pomeriggio ci spostiamo all'Halifax Waterfront, lunga passeggiata sul lungomare, ricca di chioschi, ristoranti e con un grandissimo parco giochi all'aperto per i bambini.

Dopo una passeggiata, prendiamo l'Harbour Hopper, un bus anfibio che permette di fare un giro della città, ammirandola dalla terraferma, ma anche dall'acqua.

Il giro dura circa un'ora ed è molto piacevole, anche per Lorenzo che si diverte molto.

Sul mezzo c'è una guida che per tutto il tour racconta aneddoti della città. Scopriamo che proprio nel porto di Halifax, nel 1917 c'è stata quella che viene definita la "Grande Esplosione"; nel pieno della Prima Guerra Mondiale, due navi cariche di esplosivo entrarono in collisione, generando un'esplosione tale da uccidere più di 2000 civili e distruggere gran parte della città.

Per la nostra ultima serata ad Halifax non ci facciamo scappare l'occasione di gustarci per l'ultima volta alcune specialità di pesce del luogo, cenando al Murphy's restaurant, rinomato locale sull'Halifax Waterfront (QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine ad Halifax).

1 settembre

La giornata è molto grigia e piovosa. 

Ci dirigiamo verso al Citadel Hill, il cuore della città, dove sorge la fortezza coloniale britannica. Purtroppo possiamo vederla solo dall'esterno, perché scopriamo che oggi in Canada è il Labour Day e l'attrazione è chiusa.

Se passate da queste parti a mezzogiorno, non spaventatevi se sentite un grosso sparo: si tratta del colpo di cannone che ogni giorno viene sparato da qui proprio a quell'ora.

Ci spostiamo verso il vicino Discovery Centre, un museo della scienza molto bello ed interessante, adatto a grandi e piccoli. Lorenzo si diverte molto a provare tutti gli esperimenti e a scoprire tutti i pannelli interattivi.

E' un luogo davvero consigliato per passare una mezza giornata, soprattutto se piove.

Per noi è tempo di salutare Halifax e la Nova Scotia e di prendere il volo che ci riporterà in Italia.

Lasciamo questa terra con tanti ricordi nel cuore e gli occhi piani di paesaggi indimenticabili.

Si tratta di una zona forse poco conosciuta dal turismo internazionale, ma davvero molto consigliata e piena di attrazioni uniche.

 

QUI il nostro itinerario a Prince Edward Island.

QUI il nostro itinerario in Nova Scotia.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Prince Edward Island e in Nova Scotia.

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.