UN WEEKEND A BRUXELLES - A SPASSO PER LA CITTA' - giugno 2018

Il nostro weekend a Bruxelles è stato molto ricco di attività. Oltre ai numerosi musei e parchi visitati (QUI trovate il racconto dettagliato), abbiamo girato la città per esplorare le zone principali del centro.

Vista la vicinanza rispetto al nostro hotel, il Novotel 'off Grand Place, ed essendo il fulcro pulsante della città, non potevamo che iniziare dalla Grand PlaceMolto ampia e circondato da sfarzosi edifici storici, tra cui il Municipio e il  Museo della città di Bruxelles. È anche considerata una delle piazze più belle d'Europa, ed è patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 1998.

Uno dei simboli della città è sicuramente il Manneken Pis, la fontana con la statua di un bambino che fa la pipì; ha origini molto antiche: sembra infatti che risalga al '400. 

La statua è situata in pieno centro cittadino, non lontano dalla Grad Place. E' di bronzo, alta circa 50 centimetri e di per sè non molto spettacolare, ma ci sono diversi miti e leggende associati ad essa.

Secondo alcuni il bambino della statua salvò la città da un incendio. spegnendo una fiamma urinandoci sopra.

Secondo altri il figlio di un nobile di Bruxelles abbandonò una processione per urinare sul muro della casa di una strega, che per vendicarsi lo trasformò in una statua.

E ancora, si racconta che nel XII secolo un ragazzo nobile fu sorpreso mentre faceva pipì su di un albero mentre era in corso una battaglia; da qui la statua venne associata al coraggio militare del popolo belga.

Spesso questo personaggio si trova vestito con gli abiti più disparati, donati nel tempo; ora sono circa 800, che vengono indossati per celebrare gli eventi di Bruxelles, rendere omaggio a nazioni, personaggi illustri o mestieri e tradizioni popolari.

Molti non sanno che oltre alla statua del bimbo che fa la pipì, c'è anche la Jeanneke Pis, la statua della bambina che fa la pipì. Si tratta del dono di un abitante della città che voleva fare al suo amato quartiere un regalo che lo facesse ricordare per sempre. La fontana si trova in pieno centro, in una via un po' defilata, proprio davanti alla famosa birreria Delirium Tremens.

Ancora in merito a statue intente ad espletare bisogni corporali, non bisogna dimenticare l'Het Zinneke, più spesso chiamato erroneamente Zinneke Pis. In questo caso non si tratta di una fontana, ma di una semplice opera di street art, posizionata vicino alla Borsa di Bruxelles.

Nel complesso il centro della città di Bruxelles è molto curato ed elegante, ricco di giardini, fontane e case dalle facciate storiche. Passeggiare per la città è molto piacevole.

Passeggiando per la città scopriamo il Mont des Arts, un sito storico nel centro di Bruxelles, che ospita un giardino pubblico, la Biblioteca Reale e l'Archivio Nazionale. La sua posizione soprelevata permette una bella vista sulla città con la torre del Municipio che svetta tra gli edifici. Nelle giornate particolarmente terse, dall'alto di questa zona è possibile scorgere perfino l'Atomium.

Proseguendo con la passeggiata, raggiungiamo il Palais Royal, residenza ufficiale del re del Belgio, dove sono ubicati anche gli uffici del re, alcuni ministeri e i luoghi riservati agli incontri ufficiali. Dal 1831 però il palazzo non è più la residenza reale e i monarchi vivono nel Palazzo di Laeken, nella periferia della città.

E' visitabile in estate, dalla fine di luglio all'inizio di settembre.

Di fronte al Palazzo Reale si trova il Parc de Bruxelles, il più grande parco pubblico urbano nel centro di Bruxelles. Con le sue fontane, le sue sculture e i suoi vialetti è il principale luogo di svago degli abitanti della città.

Merita una visita anche la Cathedrale St-Michel et Ste-Gudule, il più importante edificio religioso del Belgio.

Costruita in stile gotico su una piccola chiesa in stile romanico, è stata iniziata nel XIII secolo e terminata nel XV secolo.

Una costruzione molto bella e imponente, sia dall'estetno che dall'interno, con le sue bellissime vetrate colorate.

Non tutti sanno che Bruxelles è la capitale del fumetto, definito "la nona arte". Personaggi famosi come i Puffi, Lucky Luke e Tintin sono nati proprio in Belgio e girando per la città è possibile incontrarli in murales sulle pareti dei palazzi, posizionati in angoli a volte inconsueti e davvero spettacolari. 

Riguardo a questo tema a Bruxelles si trovano anche il Centro belga del fumetto e la Casa del Fumetto, che però non abbiamo visitato, oltre al MOOF (di cui abbiamo parlato QUI).

Bruxelles è una città molto golosa, con vetrime piene di leccornie ad ogni angolo.

Per iniziare, immancabimi le famose waffles, cialde cotte sulle tipiche piastre, che poi vengono guarnite con cioccolato, panna, frutta e altro. Il profumo e l'aspetto sono davvero invitanti. Purtroppo non sono riuscita a trovare una versione senza glutine (QUI i nostri suggerimenti per mangiare gluten free a Bruxelles).

Parlando ancora di temi golosi, non può mancare una visita alle innumerevoli pasticcerie che preparano cioccolatini di tutte le forme e macarons di ogni colore. Si trovano un po' ovunque per la città, ma sicuramente un luogo interessante da questo aspetto è la Galeries Royales Saint-Hubert, ricca di vetrine davvero spettacolari, con proposte per tutti i gusti (anche senza glutine).

Un altro cibo emblematico di Bruxelles è composto dalle moules & frites, che sostanzialmente è una casseruola di cozze bollite con verdure, accompagnata da patatine fritte. Potete trovare questo piatto praticamente in ogni ristorante della città, in versione classica o con diverse varianti di condimento.

Non bisogna poi dimenticare di assaggiare almeno un bicchiere di birra belga... c'è veramente l'imbarazzo della scelta, un'infinità di tipi, con gusti colori e gradazioni differenti.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare -e bere- gluten free a Bruxelles.

Post realizzato in collaborazione con Visit Brussels.

QUI il racconto della nostra esperienza in attrazioni e musei di Bruxelles adatti a tutta la famiglia.

 

QUI il racconto della nostra esperienza alla Mini-Europe.​

QUI i nostri suggerimenti per mangiare gluten free a Bruxelles.

 

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.