UN VIAGGIO IN AUSTRALIA IN FAMIGLIA - 3 GIORNI NEL KAKADU NATIONAL PARK - giorno 1

Continua il racconto del nostro viaggio in Australia.

Dopo il Queensland, con la Daintree Forest, Green Island e la Grande Barriera Corallina, ci spostiamo con volo interno fino a Darwin, capitale del Northern Territory, una delle regioni più a nord dell'Australia.

Passiamo la notte in città e il giorno seguente partiamo in auto verso il Kakadu National Park, un luogo dove la natura è selvaggia e primitiva, dove coesistono ecosistemi diversi e animali di vario tipo. Unica nota negativa il grande caldo e le mosche (tante, troppe!).
Partiamo verso sud e raggiungiamo il parco dopo circa 2 ore, acquistiamo il permesso d'ingresso e incominciamo a studiare la cartina che ci viene fornita per decidere quali trail percorrere e quali luoghi di interesse visitare. Ci sono esperienze di trekking per tutti i livelli, da quelle più pianeggianti e brevi, a quelle invece che richiedono ore e un buon allenamento per percorrere i sentieri più impervi.

Decidiamo di iniziare con una passeggiata a Mamukala, tra wetlands popolate di uccelli e ninfee. Percorriamo un breve sentiero sterrato che ci conduce nel bush, in attesa di scorgere qualche animale.

MAMUKA
MAMUKA

Arriviamo ad una piattaforma di osservazione che permette di avere una vista privilegiata sullo stagno, o come viene chiamato qui, il billabong, con le bellissime ninfee che lo popolano in ogni angolo.

MAMUKA
MAMUKA
MAMUKA

Iniziamo a scorgere i primi uccelli, soprattutto aironi bianchi, che camminano eleganti tra l'acqua e la vegetazione.

MAMUKA
MAMUKA
MAMUKA

Proseguiamo il nostro cammino e la quantità di uccelli che ci fanno compagnia durante il tragitto inizia ad aumentare: sugli alberi attorno a noi scorgiamo folti gruppi di bellissimi pappagalli bianchi, silenziosi e quasi immobili.

MAMUKA
MAMUKA

Ci addentriamo ancora di più nella vegetazione, fino a raggiungere un'altra area del billabong con un numero davvero impressionante di uccelli. Qui capiamo perché questa è considerata una delle migliori aree per il birdwatching nel Kakadu: nibbi, fringuelli, martin pescatori, cormorani e oche gazza. Un concentrato di fauna selvatica davvero affascinante!

Il Kakadu National Park ospita un terzo delle specie di uccelli dell'Australia e molte non si trovano in nessun'altra parte del mondo.

MAMUKA
MAMUKA
MAMUKA
MAMUKA

Recuperata l'auto, proseguiamo la nostra strada e ci fermiamo a Cahills Crossing, il guado di un fiume che permette la comunicazione tra due aree del parco. Nella stagione secca (da maggio ad ottobre) c'è generalmente meno acqua e il passaggio è di solito abbastanza agevole con auto 4wd dotata di snorkel, mentre nella stagione piovosa (da dicembre a maggio) il passaggio è generalmente chiuso per il livello del fiume troppo alto.

CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING

Queste acque sono popolato dai coccodrilli di acqua salata o coccodrilli marini, i più grandi rettili viventi al mondo e i più grandi predatori esistenti. 

Il maschio adulto di questa specie è lungo 4,5 – 5 metri e il suo peso varia dai 600 ai 1000 Kg. Questi esemplari, molto diffusi in questa zona dell'Australia, sono in grado di vivere, oltre che sulla terraferma, in acqua sia dolce che salata. Ciò grazie ad apposite ghiandole nella bocca che consentono loro di eliminare il sale in eccesso.

CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING

Addentrandoci un po' nella vegetazione, scopriamo che molti alberi sono letteralmente ricoperti di volpi volanti, appollaiate a testa in giù ad osservare ciò che le circonda.

CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING
CAHILLS CROSSING

Proseguiamo poi in auto verso Ubirr, dove, lungo un percorso di circa 1 Km che si snoda tra imponenti formazioni rocciose, si possono ammirare pitture rupestri di diversi stili e risalenti a differenti epoche storiche, anche a più di 15.000 anni fa.

UBIRR
UBIRR
UBIRR

Scene di caccia o pesca, animali, divinità... i disegni sono molto vari e ben conservati. In alcuni casi stupisce la la posizione in cui sono stati collocati: situati in punti della roccia quasi impossibili da raggiungere senza avere la capacità di fluttuare in aria. Secondo la tradizione, sarebbero stati realizzati degli Antenati Creatori.

UBIRR
UBIRR
UBIRR
UBIRR

Ad un certo punto il percorso inizia a salire lungo un sentiero moderatamente ripido e un po' scivoloso... un po' di fatica, ma ne vale sicuramente la pena!

UBIRR
UBIRR
UBIRR

Dopo questo tratto si raggiunge infatti il Nadab Lookout, da dove si può ammirare tutta la zona circostante, con un panorama davvero mozzafiato sull'immensa pianura alluvionale.

UBIRR
UBIRR
UBIRR

Un mix di verde e azzurro davvero indimenticabile! Questo luogo è bellissimo durante tutta la giornata, ma il momento migliore per visitarlo è il tramonto, dove i colori e l'atmosfera diventano ancora più suggestivi.

UBIRR

Concludiamo la prima giornata nel Kakadu National Park dirigendoci nella cittadina di Jabiru, dove passiamo la notte.

QUI il racconto del nostro secondo giorno nel Kakadu National Park.

A presto con il racconto del terzo giorno passato nel Kakadu National Park.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Darwin e nel Kakadu National Park.

QUI l'itinerario completo del nostro viaggio in Australia.

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.