UN VIAGGIO IN AUSTRALIA IN FAMIGLIA - INFO E CONSIGLI UTILI

Un viaggio che sognavamo da tempo, un itinerario lungo e impegnativo da organizzare, un territorio immenso con tantissime zone ed ecosistemi differenti.

L'Australia è un Paese dalle mille sfaccettature, sicuramente affascinante e che richiede un viaggio di almeno un mese, periodo in cui si riesce ad esplorare solo una piccola parte, ma che permette un po' di agio negli spostamenti e nei tempi.

Prima di entrare nel dettaglio della nostra indimenticabile avventura in Australia, vorremmo fornire qualche informazione utile a chi vuole recarsi in questo Paese.

 

COME ARRIVARE

Quasi tutte le compagnie aeree o direttamente o tramite accordi di code sharing raggiungono il continente australiano.

Dall'Italia non esistono voli diretti è quindi necessario prevedere uno o più scali. La durata complessiva del volo, escluso lo scalo si attesta tra le 18 e le 20 ore. Visto la durata del volo, se potete permettervelo, in questi casi la business class è un ottima scelta.  

DOCUMENTI NECESSARI

E' richiesto il passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di ingresso.

E' poi necessario l'ETA (permesso elettronico di viaggio). Gratuito e valido 3 mesi, basta compilare il form sul sito www.eta.immi.gov.au e lo si riceverà rapidamente via email.  

Per un soggiorno turistico tra i 3 e i 6 mesi è invece necessario un visto a pagamento ottenuto presso l'ambasciata d'Australia.

CLIMA E PERIODO MIGLIORE PER VISITARE L'AUSTRALIA

Il clima dell’Australia è generalmente temperato. Le sue vaste dimensioni però creano delle forti differenze da una zona all'altra. Inoltre, facendo parte dell’emisfero australe, le stagioni sono completamente ribaltate rispetto all'Italia.

L’area orientale con Adelaide, Melbourne, Sydney, Brisbane, gode di un clima temperato con estate calda e inverno  fresco e abbastanza piovoso, ma con diverse giornate di sole. Si consiglia di visitarla nella loro estate, soprattutto sulla zona costiera, ma anche nel loro inverno è fattibile.

La zona di Perth e l'Australia occidentale ha un clima mediterraneo, con estati asciutte inverni miti e piovosi. I momenti migliori per visitare questa zona sono primavera e autunno, quando non piove molto e non fa troppo caldo.

La parte a nord con Darwin e Cairns sta sopra al Tropico del Capricorno, dove il clima è umido o caldo per tutto l’anno, con il periodo da maggio ad ottobre più asciutto e fresco e il periodo da novembre ad aprile con temperature davvero torride, pioggia e tanta umidità.

Nell’Outback, l'entroterra desertico, il clima è caldo e asciutto, con una grande escursione termica tra giorno e notte. Sicuramente preferibile visitare questa zona durante il loro inverno.

COME MUOVERSI

Il mezzo più comodo è sicuramente l'auto, per esplorare in libertà i vari territori. Diversi sono gli autonoleggi dislocati negli aeroporti e nelle città. La maggior parte delle strade è asfaltata, quindi fattibile con un'auto normale; solo alcune zone hanno piste sterrate, dove è consigliato (e a volte obbligatorio) il fuoristrada con 4WD.

Sono poi da considerare i diversi voli interni che permettono di spostarsi da una parte all'altra dell'isola, che è davvero immensa.

La scelta di molti è poi il camper o il furgone attrezzato, un modo per entrare ancora a più diretto contatto con la natura australiana. Diversi sono i campeggi, per lo più spartani e a volte isolati, che permettono di vivere il viaggio in maniera più particolare e "selvaggia".

La scelta del camper secondo noi può essere funzionale se si decide di esplorare in lungo e in largo una zona, passandoci tutto o la maggior parte del tempo dedicato a questo viaggio. Se, come abbiamo fatto noi, ci si sposta in più zone con diversi voli interni, può risultare scomodo cambiare camper ogni 4-5 giorni.

DOVE ALLOGGIARE

Diverse sono le possibili sistemazioni, con prezzi che possono variare notevolmente.

Si può trovare dall'appartamento, all'hotel, all'apartment hotel, dove si può avere un vero e proprio appartamento, con la comodità dei servizi di un albergo, compresa la pulizia giornaliera.

La maggior parte delle strutture dispone di un locale adibito a lavanderia, con lavatrici ed asciugatrici a gettoni, dove è possibile anche acquistare monodosi di detersivo.

Per chi invece sceglie il camper, diversi sono i campeggi, spesso spartani e immersi nella natura, a prezzi anche molto bassi.

COSA MANGIARE

Pesce, frutti di mare e crostacei non mancano mai nelle zone costiere. Onnipresenti le ostriche, quasi sempre di ottima qualità e a prezzi molto più bassi rispetto all'Italia. Vengono servite al naturale o con diversi condimenti.

Tra i piatti più "originali", non si può non assaggiare la carne di coccodrillo, canguro e squalo.

FUSO ORARIO

L'Australia è molto grande e al suo interno ci sono diversi fusi orari. La differenza rispetto all'Italia va da +7 a +10 ore da ottobre a marzo e da +6 a +8 da aprile a settembre.

VALUTA

La moneta locale è il Dollaro Australiano (AUD).

LINGUA

La lingua ufficiale è l'inglese.

CORRENTE ELETTRICA

220/240 volts (50 hertz), prese a tre spinotti piatti, adattatore necessario.

RETE TELEFONICA E INTERNET

Nelle zone abitate la rete telefonica è presente, mentre nelle zone più isolate dell'Outback e nelle foreste spesso non c'è.

Per avere connessione internet a prezzi modici, consigliamo di acquistare una sim locale.

FAUNA

In Australia la fauna è davvero speciale, 9 animali su 10 vivono solo lì e da nessun'altra parte al mondo.

Una menzione speciale va sicuramente ai canguri e ai koala. Ma anche l'echidna, il wombat, il dingo, l'ornitorinco. Ci sono poi 750 specie di uccelli, tra cui l'emù e il mitico casuario.

Esistono diverse specie più pericolose: coccodrilli, meduse, squali, ragni mortali e gli 8 serpenti più velenosi al mondo. 

Insomma, una fauna di tutto rispetto!

SALUTE E VACCINAZIONI

Non è necessario alcuna vaccinazione. In Australia, la sanità è eccellente. E' consigliato avere una buona assicurazione, perché le cure potrebbero costare molto care.

Ci sono restrizioni molto severe sul trasporto di alcuni cibi in Australia: sono proibiti alcuni cibi freschi o confezionati, frutta, uova, carne, piante, semi, bucce.

SICUREZZA

L'Australia è generalmente un Paese molto sicuro. L'unico luogo dove abbiamo percepito una lieve insicurezza di sera è stata la zona del Red Centre, soprattutto nella cittadina di Alice Springs, dove la comunità aborigena ha un grosso problema di alcolismo e soprattutto di sera si possono incontrare soggetti poco raccomandabili.
Alcuni pericoli possono derivare dagli animali: coccodrilli, cubomeduse, ragni, squali e serpenti. E' importante fare attenzione alla segnaletica e ai cartelli di avvertimento su spiagge, fiumi e foreste.

Nell'Australia del nord i coccodrilli vivono nei fiumi e negli estuari. E' quindi importante non nuotare nei fiumi, negli estuari o sulle sponde ricche di mangrovie.

Le meduse sono presenti da novembre a maggio negli oceani tropicali dell'Australia del nord. In questo periodo è preferibile usare una muta per nuotare e fare snorkeling, oltre a fare il bagno solo nelle zone permesse.

Nelle spiagge australiane sono state posizionate delle reti antisqualo e diverse spiagge sono controllate.

STILE DI VITA E SERVIZI PUBBLICI

In Australia ci hanno stupito la pulizia e la cura dei beni pubblici.

In diverse zone all'aperto abbiamo trovato giardini pubblici, parchi giochi per bambini, aree fitness attrezzate e perfino griglie di muratura... ovviamente tutti in ottimo stato. I cestini dell'immondizia non sono molti, ma difficilmente si trova una cartaccia per strada.

I bagni pubblici invece sono praticamente ovunque, dalle città ai luoghi più sperduti, tutti in buone condizioni.

Gli australiani hanno a cuore il loro tempo libero: infatti le attività commerciali, i musei e le diverse attrazioni chiudono abbastanza presto, spesso alle 17. Un elemento da tenere in considerazione quando si pianifica una visita.

AUSTRALIA CON I BAMBINI

L'Australia è un luogo adatto per tutta la famiglia, bambini compresi. La varietà degli animali e le mille attività interessanti anche per i più piccoli lo rendono un Paese davvero interessante.

Inoltre c'è una buona assistenza sanitaria e delle infrastrutture adeguate, quindi può essere considerato un luogo "facile", comodo e sicuro da visitare anche con i bambini.

L'unico elemento negativo può essere il volo molto lungo. Di per sè non un vero problema, ma ognuno deve valutare secondo l'attitudine, l'età e il temperamento dei propri figli.

AUSTRALIA E CELIACHIA

In Australia c'è una grande conoscenza della celiachia e una buona diffusione di cibo senza glutine, sia nei ristoranti che nei supermercati.

E' però fondamentale segnalare che si è celiaci e non solo sensibili al glutine, perché in questo modo in cucina verrà prestata attenzione anche ad evitare eventuali contaminazioni.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Melbourne, lungo la GOR e a Phillip Island.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine ad Adelaide e Kangaroo Island.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine nel Red Centre.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Cairns, nella Daintree Forest e a Green Island.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Darwin e nel Kakadu National Park.

QUI i nostri suggerimenti per mangiare senza glutine a Sydney.

QUI l'itinerario completo del nostro viaggio in Australia.

QUI la nostra esperienza sulla Great Ocean Road.

QUI la nostra visita a Melbourne.

QUI il nostro incontro con i koala a Phillip Island.

QUI la nostra esperienza all'Antarctic Journey di Phillip Island.

QUI il nostro incontro con i pinguini a Phillip Island.

QUI la nostra visita a Churchill Island.

QUI la nostra esperienza al Phillip Island Circuit.

QUI il nostro incontro con i koala a Phillip Island.

QUI il nostro itinerario a Kangaroo Island (prima parte).

QUI il nostro itinerario a Kangaroo Island (seconda parte).

QUI la nostra giornata ad Adelaide.

QUI la prima parte del nostro viaggio nel Red Centre: Alice Springs e il West MacDonnel Natinanal Park.

QUI la seconda parte del nostro viaggio nel Red Centre: Kings Canyon.

QUI la terza parte del nostro viaggio nel Red Centre: Uluru - Kata Tjuta Natinanal Park.

QUI il nostro racconto di viaggio nella zona di Cairns e della Daintree Forest.

QUI il nostro racconto di viaggio a Mossman Gorge.

QUI il nostro racconto di viaggio a Kuranda.

QUI la nostra esperienza a Green Island.

QUI la nostra esperienza sulla Grande Barriera Corallina.

QUI il racconto del nostro primo giorno nel Kakadu National Park.

QUI il racconto del nostro secondo giorno nel Kakadu National Park.

QUI il racconto del nostro terzo giorno nel Kakadu National Park.

QUI il nostro itinerario di 3 giorni a Sydney.

 

© Copyright

All rights reserved

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di NOICONLEVALIGIE.